Duomo dei Cosmati

Duomo dei Cosmati

La Cattedrale di Santa Maria Maggiore di Civita Castellana

La Chiesa di Santa Maria Maggiore di Civita Castellana è un esempio di elegante archittetura romanica risalente al XII secolo. A quell’epoca appartiene la suddetta facciata anteriore in marmo. Delle decorazioni esterne in mosaico, blu e oro, rimangono alcuni frammenti. Anche la pavimentazione interna è realizzata con un classico mosaico cosmatesco.

Nel XVIII secolo, la Chiesa viene ristrutturata e modificata con forme barocche, su progetto di Gaetano Fabrizi (tra il 1736 e il 1740). Le tre navate vengono sostituite con una grande centrale, affiancata da otto capelle laterali.

Durante la visita troverete la targa dedicata al famoso compositore austriaco Wolfgang Amadeus Mozart. L’11 luglio 1770 suonò l’organo durante un soggiorno a Civita Castellana, mentre tornava da Roma.

Duomo dei Cosmati di Civita Castellana

Duomo dei Cosmati di Civita Castellana

Navata centrale del Duomo dei Cosmati

Navata centrale del Duomo dei Cosmati

Mosaici sulla facciata anteriore del Duomo dei Cosmati

Mosaici sulla facciata anteriore del Duomo dei Cosmati

Vista laterale Duomo dei Cosmati

Vista laterale Duomo dei Cosmati

I Cosmati e lo stile cosmatesco

La cattedrale è opera di una celebre famiglia di marmorari romani: i Cosmati. Innocenzo III commissiona l’opera a Jacopo di Lorenzo e al figlio Cosma, chiedendo loro particolare sforzo e impegno. La costruzione ha un importante valore simbolico per l’epoca: la porta Nord nel Lazio del patrimonio territoriale della Santa Sede. La facciata deve rappresentare un trionfo dell’arte romana.

I Cosmati lavoravano in corporazioni e operarono tra il XII e il XIV secolo nel territorio romano laziale. Svilupparono un’arte figurativa unitaria, facile da riconoscere, composta da motivi ornamentali e mosaici con figure geometriche ripetute.

 

L'altare e la cripta

L’altare maggiore poggia su un sarcofago romano del IV secolo, che rappresenta episodi biblici dell’antico e nuovo Testamento e contiene alcune scene della vita di Pietro.
Anche la cripta ha un importante valore monumentale, risale al VII – VIII secolo e forse fu costruita su una struttura romana. Scandita da 45 colonne con capitelli a fogliame, contiene due pregevoli cibori in marmo con lo stemma del Cardinale Rodrigo.

 

 

Ti interessa il Duomo dei Cosmati di Civita Castellana? Scopri anche gli altri tesori di Civita Castellana: visita il Forte Sangallo!

Dov'è il Duomo dei Cosmati

Copyright© 2018 - Tutti i diritti riservati

InAgroFalisco è un progetto di Robin Network S.R.L.S. - P. IVA 14383081008 | Sede legale Via Eleonora Duse 53, Roma

E-mail: info@inagrofalisco.it

Please publish modules in offcanvas position.