Porto fluviale di Seripola Orte

Porto fluviale di Seripola Orte

Città portuale dell'antica Roma

La città portuale di Seripola è un approdo commerciale fondamentale per i Romani  dal V secolo a.C. al II a.C. 

Il porto sul fiume Tevere, ancora sotterrato per due terzi, si estende per circa 500 metri.
Sono visitabili le botteghe, resti di abitazioni, le strade, il pozzo e la rete fognaria. Di grande interesse sono le terme, con un notevole sistema di riscaldamento della pavimentazione: un condotto sotterraneo in cui veniva versata acqua bollente.

Il porto romano viene scoperto nel 1962, durante la costruzione dell’Autostrada del Sole. Per alcuni storici la città portuale di Seripola è il Castellum Amerinum, una stazione di posta citata su una copia di un’antica carta romana del XII-XIII secolo.

Vai alla fine di questa pagina per sapere di più sulla visita!

Porto Romano Fluviale di Seripola di Orte

Porto Romano Fluviale di Seripola di Orte

Resti del Porto Romano Fluviale Di Seripola

Resti del Porto Romano Fluviale Di Seripola

Vasca delle terme del Porto di Seripola

Vasca delle terme del Porto di Seripola

Area delle terme del Porto Fluviale Romano di Seripola

Area delle terme del Porto Fluviale Romano di Seripola

Centro di traffico sul Tevere

Il Fiume Tevere è l’unica via naturale che passa per Roma. Il fiume in questo luogo è abbastanza largo da permettere il passaggio di grandi imbarcazioni. Per l’Agro Falisco, questo corso d’acqua costituiva un punto fondamentale di scambio con i territori circostanti.

Il porto perde importanza dopo la nascita delle vie consolari, nello specifico della Via Amerina. La decadenza arriva dopo la costruzione del Ponte di Augusto sul Tevere, nel II secolo a.C., del quale oggi rimangono solo tre monconi.

 

Le Hortinae Classes

Il porto fluviale di Seripola è un’ulteriore conferma di quanto detto da alcuni storici. Secondo loro le “Hortinae Classes”, citate da Virgilio nel canto VII dell’Eneide, sono la potente flotta fluviale di Orte. Nel poema i soldati dell’Hortanum vanno in guerra per aiutare Turno nella guerra contro Enea.
Il porto romano di Seripola si trova sul limite nord-est dell’Agro Falisco, definito dal Tevere.

 

La visita del Porto di Seripola

Il sito archeologico è visitabile, inoltre l'Ufficio Turistico di Orte organizza visite guidate al Porto Romano Fluviale di Seripola, per gruppi dalle 15 persone in su. Prenotare con almeno 20 giorni di anticipo, obbligatoriamente tramite mail all'indirizzo visitaorte@gmail.com.

Durata visita: h 2 min 30

Biglietto: Intero, 8 € - Ridotto, 5 € - Sotto i 6 anni, Gratuito

Indirizzo (ufficio turistico): Via Matteotti, 45

Telefono: 0761 404357

E-mail: visitaorte@gmail.com 

 

Guarda i reperti trovati nel porto, visita il Museo Civico Archeologico di Orte!

Dov'è il Porto Romano Fluviale di Seripola

Copyright© 2019 - Tutti i diritti riservati. I testi, le fotografie e il materiale multimediale in questo sito sono proprietà di Robin Netowrk SRLS, è vietato riutilizzarli senza autorizzazione.

InAgroFalisco è un progetto di Robin Network S.R.L.S. - P. IVA 14383081008 | Sede legale Via Eleonora Duse 53, Roma

E-mail: info@inagrofalisco.it

Please publish modules in offcanvas position.