Castello Orsini

Castello Orsini

Il giardino medievale

Il castello è costituito da diversi elementi: quattro torri, le mura, le dimore interne, il cortile con il pozzo, la limonaia e il giardino storico.
Il reparto botanico è da vedere e da annusare. Un ventaglio di colori e profumi; riproduce un giardino medievale con piante autoctone, precedenti alla scoperta dell’America. Ricostruito dopo un attento studio di fonti scritte e iconografiche. È diviso in zone differenti, dagli orti di frutta e verdura alle piante officinali e aromatiche, dal frutteto al Giardino d’Amore.

 

Le origini del castello

Una delle più importanti testimonianze della permanenza della famiglia Orsini nel Lazio. La costruzione dell’edificio militare risale al XIII secolo, quando nel 1278 la Chiesa cede il feudo a Orso Orsini. Il castello ingloba un vecchio fortilizio medievale, allunga le mura, aggiunge un fossato, un ponte levatoio e i quattro grandi torrioni.
La permanenza di Orso nel forte dura per soli quattro anni quando il feudo di Bassanello torna alla Santa Sede.

Accesso del Castello Orsini

Accesso del Castello Orsini

Portone del Castello Orsini

Portone del Castello Orsini

Il castello e i torrioni

Il castello e i torrioni

Il Castello Orsini di Vasanello

Il Castello Orsini di Vasanello

Dimora nobiliare

Dal momento della sua costruzione, per tutta la storia di Vasanello, il Castello ha ospitato i tanti nobili che sono stati alla guida del feudo.

Dopo varie vicende e una serie di matrimoni nobiliari torna agli Orsini, prima a Elena poi al nipote Orsino. Quest’ultimo viene a vivere nel castello con sua moglie Giulia Farnese, detta La Bella. Giulia aveva già soggiornato in gioventù nella fortezza insieme a Lucrezia Borgia, entrambe sotto la tutela di Adriana Mila. Adriana era la moglie di Ludovico Orsini e la cugina di Papa Alessandro VI Borgia.
Giulia Farnese, oltre a essere la sposa di Orsino, è anche l’amante di Alessandro VI Borgia. Per questa relazione, quando Giulia si trasferisce a Vasanello con il marito, il papa si innervosisce.

La figlia di Giulia, Laura Farnese riceve in dote il castello dopo il matrimonio con Nicola della Rovere, nipote di Giulio II.
Laura potrebbe essere la figlia illegittima di Alessandro VI, perché alla sua nascita, nel 1492, Giulia era sua amante.

 

Gli affreschi araldici

All’interno del castello ci sono affreschi di vario genere: fasce decorative, scene di puttini, motivi araldici.
Quando gli Orsini lo trasformano in una dimora gentilizia lo affrescano e lo decorano. I dipinti riportano motivi araldici che celebrano i matrimoni e gli incontri tra le varie famiglie: Orsini, Farnese, Della Rovere.

 

La Fabbrica Misciattelli

Il Castello ha ospitato una delle più importanti fabbriche ceramiche di Vasanello. La Ceramica Bassanello o Fabbrica Misciattelli, è nata quando il Professor Paolo Misciattelli richiama vari artisti locali. Misciattelli crede molto nella produzione ceramica e la fabbrica, grazie alle sue conoscenze tecniche, diventa un centro all’avanguardia.
I prodotti sono di elevata qualità artistica e i macchinari evoluti. Singolare l’utilizzo di argilla bianca, un impasto speciale ideato dal professore.

Nel tempo molti i celebri artisti chiamati a lavorare per la fabbrica: Guttuso, Spadini, Del Drago, Mazzacurati, Francesconi.

La fabbrica chiude nel 1978, quando il mercato comincia a richiedere una produzione seriale maggiore a quella di qualità. All’interno della fabbrica sono presenti ancora i macchinari e gli stampi, oltre ad alcuni preziosi prodotti della Fabbrica Misciattelli.

 

Visita il Castello Orsini e scopri Vasanello, borgo dell’Agro Falisco!

Dov'è il Castello Orsini

Copyright© 2019 - Tutti i diritti riservati. I testi, le fotografie e il materiale multimediale in questo sito sono proprietà di Robin Netowrk SRLS, è vietato riutilizzarli senza autorizzazione.

InAgroFalisco è un progetto di Robin Network S.R.L.S. - P. IVA 14383081008 | Sede legale Via Eleonora Duse 53, Roma

E-mail: info@inagrofalisco.it

Please publish modules in offcanvas position.