Museo d'Arte Sacra

Museo d'Arte Sacra

Primo museo diocesano del Lazio

Il Museo d’Arte Sacra Diocesana è stato il primo museo diocesano aperto nel Lazio. Inaugurato nel 1967 e voluto dal vescovo Roberto Massimiliani per valorizzare il patrimonio artistico di Orte. Il museo è allestito dentro la Chiesa di San Silvestro, la più antica del borgo, risalente all’XI secolo.
Nel Palazzo Vescovile, vicino Piazza della Libertà, si trova una sezione distaccata del museo. L’edificio appartenente al XIII secolo è stato restaurato a fine ‘600, da cui deriva l’aspetto attuale.

Museo Diocesano d'Arte Sacra di Orte
Facciata del Museo d'Arte Sacra di Orte

La pregevole esposizione

La sede in San Silvestro raccoglie le opere che vanno dall’VIII al XVI secolo: oltre 50 dipinti, oreficerie, sculture, paramenti e arredi.
La grande quantità e il valore delle opere esposte la rendono una delle maggiori pinacoteche del Lazio e dell’Umbria Meridionale. È uno dei musei di contenuto religioso più rilevanti dell’Agro Falisco.

 

Le opere maggiori

La Madonna Bizantina apre il percorso nel museo, ed è l’opera più antica presente nella collezione. È un frammento, realizzato in mosaico, dell’antica Basilica di San Pietro in Vaticano. Realizzata da artisti costantinopolitani tra il 705 e il 706, fu smantellato durante la costruzione della nuova basilica nel 1609.
San Franceso e storie della sua vita, è un'altra opera di grande importanza. Il Santo è rappresentato su sfondo dorato con la mano destra aperta. I quattro angoli sono decorati da alcune storie: l’Impressione delle stimmate, la Predica agli uccelli, il Miracolo della predica in Alessandria e il Miracolo della matrona romana. L’opera è attribuita al Maestro del dossale di San Giovanni, proveniente dalla chiesa di San Francesco.
Di valore anche la Madonna advocata, realizzata dal senese Taddeo Bartolo nel 1420. Il dipinto è oggetto di grande venerazione; nella festività dell’Assunzione viene trasporta in processione fino alla cattedrale ortana.

 

Il resto della collezione

Le altre opere importanti contenute nel museo sono: la grande Croce-reliquiario del XIV secolo di Vannuccio da Viva da Siena, il Redentore benedicente di Piermatteo d’Amelia del 1491, la grande pala d’altare del 1595, L’Arcangelo Michele che sconfigge il demonio, il Trittico di Chia e la Madonna dei raccomandati di Cola di Orte, quest’ultima rappresenta, protetti dalla Vergine, Alessandro VI e Cesare Borgia.

 

La sezione del Palazzo Vescovile

La sezione del Palazzo Vescovile, molto bella anche se più piccola, ospita le opere che vanno dal XVI al XIX secolo.
Tra le opere: la Circoncisione di Francesco Vanni, la tela con Sant’Andrea Apostolo di Cesare Nebbia, di scuola romana è la Flagellazione di Cristo, il David con la testa di Golia. Le opere che dal barocco dimostrano l’evoluzione verso il neoclassicismo sono: la pala I Santi Michele Arcangelo e Rocco, i Tre Santi Francescani e la Madonna della Mercede appare al venerabile Gonzalo Diaz.

 

Orari e contatti

Orari sede di San Silvestro
Giovedì e venerdì: 15:00 – 19:00
Sabato e domenica: 9:00 – 13:00 e 15:00 – 19:00

Sezione del Palazzo Vescovile
Sabato: 9:00 - 13:00 (solo visite guidate)

Biglietto: Intero 3 € - Intero+Visita guidata € 4,00 - Ridotto 1,50 € - Bambini sotto gli 11 anni Gratis

Ingresso gruppi: una gratuità ogni 15 ingressi (necessaria prenotazione) 

Per la prenotazione rivolgersi all'Ufficio Turistico di Orte.

Indirizzo: Via Matteotti, 45

Telefono: 0761 404357

E-mail: visitaorte2@gmail.com

 

Il Museo d’Arte Sacra Diocesana è solo uno dei musei di Orte: visita anche quello delle Confraternite e il Museo Civico Archeoleogico!

Dov'è il Museo d'Arte Sacra

Copyright© 2018 - Tutti i diritti riservati

InAgroFalisco è un progetto di Robin Network S.R.L.S. - P. IVA 14383081008 | Sede legale Via Eleonora Duse 53, Roma

E-mail: info@inagrofalisco.it

Please publish modules in offcanvas position.